News

Lo stage ti “orienta”

In ISIT le opportunità di tirocinio sono molte e vengono offerte in vari settori, in modo che ogni studente possa misurarsi in ambiti differenti e capire, già durante il percorso di studi, in quale preferirebbe, in futuro, lavorare. Sono occasioni imperdibili, come ci racconta Andrea Lucio Chicco.

“Penso che l’università si possa definire l’ultimo “porto sicuro” prima di entrare nel mondo del lavoro e l’ISIT, attraverso i tirocini che propone, consente di “tastare le acque”, permettendoti di vivere in prima persona esperienze lavorative alle quali non avresti mai pensato. Ad esempio, lo scorso inverno ho fatto un tirocinio in un ufficio stampa sportivo, durante un evento invernale a Tesero, e, qualche mese dopo, ho cominciato a tradurre e a sottotitolare alcuni cortometraggi del Trento Film Festival. Vedere il mio percorso di studi tradotto in vere esperienze lavorative, mi ha aiutato a comprendere cosa significa lavorare in diversi ambienti e come adattarsi velocemente alle situazioni. Lavorare in un ufficio stampa è stata un’esperienza che definirei “frenetica”: in poco tempo devi intervistare gli atleti, trascrivere e tradurre, in modo da informare il pubblico il prima possibile.  Tradurre e sottotitolare i cortometraggi presentati al Trento Film Festival è stata una sfida totalmente diversa, più incentrata sul trovare la traduzione perfetta per trasmettere le emozioni dietro ai dialoghi.

La metafora del “porto sicuro”, per me, rende bene il concetto di fare un tirocinio durante gli studi: provare un certo tipo di lavoro ti permette, non solo di capire come reagisci sotto pressione, con una vera e propria data di consegna, ma ti aiuta anche a conoscerti meglio, a cogliere i tuoi punti di forza e a scegliere una futura carriera. Un altro fattore importante è, senza dubbio, il networking: molti studenti dell’ISIT, conclusi gli studi, hanno trovato lavoro proprio nelle realtà dove avevano fatto il tirocinio.

In conclusione, ritengo che fare uno stage mentre si studia non sia solo utile sotto molti punti di vista, ma addirittura essenziale per poter scegliere, con maggior consapevolezza, una futura carriera”.