News

Se ti sei perso JOB&Orienta

Ogni anno, a novembre, alla fiera di Verona si svolge l’evento “Job&orienta” al quale partecipa attivamente anche ISIT. Non hai avuto la possibilità di venirci a trovare? Ecco le risposte ad alcune fra le domande più frequenti che ci sono state fatte.

Bisogna sostenere un test d’ingresso per frequentare ISIT?

No. Durante il primo anno accademico gli insegnamenti partono da un livello base in tutte le lingue e vengono proposti dei corsi di “supporto” per i principianti. In questo modo tutti gli studenti possano raggiungere, al termine del primo anno, il livello linguistico richiesto, ossia B2.

Non essendoci un test d’ingresso, il numero di posti disponibili è limitato?

Sì, il numero massimo di iscritti per anno accademico è 50. È stato stabilito questo numero per garantire agli studenti la massima attenzione da parte degli insegnanti e la possibilità di essere seguiti singolarmente. ISIT ci tiene molto all’individualità di ogni studente: per gli insegnanti e lo staff dell’istituto non sarai mai un numero, come inevitabilmente accade nella maggior parte delle università che hanno centinaia di studenti a lezione, ma verrai valorizzato in base alle tue caratteristiche ed aiutato tenendo conto delle tue necessità personali.

Che cosa differenzia ISIT dalle altre università, per quanto riguarda l’insegnamento dell’interpretazione?

ISIT permette agli studenti di affrontare il corso formativo di interpretazione già dal secondo anno accademico. Al di fuori di ISIT, questa materia la si può apprendere solamente a partire dai corsi Magistrali.

Lo studente che frequenta ISIT potrà usufruire quindi di un percorso più completo che gli permette di avere più elementi per decidere, quali materie approfondire qualora decidesse di proseguire gli studi.

Hai altre curiosità? Consulta il nostro sito http://www.isit.tn.it/it/che-cosa-mi-offre-isit, oppure contattaci direttamente per fissare un colloquio privato. Telefono: 0461 233429; E-mail: info@isit.tn.it